Accedi Registrati

Entra nel sito

Username
Password *
Ricordami

Registrati

I campi contrassegnati con un asterisco (*) sono richiesti.
Nome
Username
Password *
Verifica password *
Email *
Verifica email *
Captcha *
Carrello vuoto
  • Home
  • SHOP
  • Trattato di diritto sanzionatorio tributario

Trattato di diritto sanzionatorio tributario

Prezzo comune: 200,00 € Nostro prezzo: -15%170,00 €

+

Specifiche

Alberto Di Martino, Enrico Marzaduri Diretto Da: Alessandro Giovannini
9788814192784
2016
XL - 2054

L'opera si propone di offrire una ricostruzione rappresentativa della complessità del sistema sanzionatorio in materia tributaria, novellato nel 2015 in attuazione della c.d. delega fiscale, e a tal fine racchiude i contributi interdisciplinari di cultori del diritto tributario, del diritto penale e del diritto processuale penale. La prima parte contiene l'esame di alcune tematiche concernenti il sistema sanzionatorio penale, comprensivo sia della disciplina sostanziale, sia dei meccanismi procedimentali e processuali. Quanto alla disciplina sostanziale, i principi generali del diritto penale e l'ispirazione ad una lettura costituzionalmente orientata della pretesa punitiva in materia tributaria sono stati ben presenti nell'analisi, sia per quanto concerne i singoli reati, sia nella trattazione di un capitolo delicato e forse scabroso per l'intero sistema (e non solo penale): quello dell'abuso del diritto, terra di confine fra principi e logiche di efficienza, teoria e pratiche, diritto dei libri e diritto della giurisprudenza. Sul versante processuale, è poi noto, per un verso, che buona parte dei caratteri di specialità del procedimento avente ad oggetto fatti integranti reati tributari è venuta meno a seguito delle due fondamentali riforme del 1982 e del 2000,. Per altro verso, tuttavia, anche in presenza di una disciplina che riconosce l¿autonomia reciproca tra processo tributario ed accertamento penale, continuano ad apprezzarsi aspetti non marginali di peculiarità nella regolamentazione processuale. E' la prassi applicativa, infatti, che ci consegna i più significativi profili di specificità: al di là del dato normativo, non si può non rilevare la particolare incidenza degli accertamenti amministrativi e la tendenza dei giudici ad acquisirli quanto più è possibile, talora forzando i limiti imposti dall'art. 431 c.p.p.. La seconda parte del Trattato è dedicata alla disciplina amministrativa delle sanzioni e delle tutele. La struttura, qui, è più articolata della parte prima: alla premessa storica, segue una dettagliata disamina dei decreti delegati del 1997 e delle successive leggi che, in vario modo e con diversa intensità, hanno modificato, alterato o perfino stravolto la coerenza del disegno originario contenuto in quei decreti ed in particolare nel d.lgs. n. 472. L'analisi muove, proprio, dalla legge sui "principi" per giungere alle violazioni nei principali tributi diretti ed indiretti. La trattazione dà conto non soltanto, come detto, della normazione delle principali imposte dirette ed indirette, ma anche di quella concernente i tributi "minori", generalmente trascurati in letteratura, e della disciplina relativa ad alcuni istituti propri del diritto valutario.

Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies ed altre tecnologie che ci permettono di riconoscerti. Utilizzando questo sito, acconsenti agli utilizzi di cookies. Per maggiori informazioni, guarda la nostra privacy policy.

Cliccando o scrollando accetti la cookie policy

EU Cookie Directive Module Information