Al via il 5° Salone della Giustizia

Si celebrerà a Roma, da domani e fino al 30 aprile, il 5° Salone della Giustizia, patrocinato del Presidente della Repubblica, Mattarella. Il Salone si presenta come luogo di confronto aperto tra magistratura, professioni, politica e avvocatura, rappresentata dal Presidente del Consiglio Nazionale Forense, Andrea Mascherin, che parteciperà al convegno “La riforma

della Giustizia”, in programma alle ore 14,30 all’Auditorium.

 

Il 5° Salone della Giustizia prende il via domani, 28 aprile, presso il Salone della Fontane di Roma. Il programma dell’evento è stato definito da un comitato scientifico, presieduto dal prof. avv. Guido Alpa, che relazionandosi con le istituzioni partecipanti, ha valutato i temi e i contenuti degli incontri che si svolgeranno nelle 3 giornate del Salone.
Uno dei primi eventi è il convegno “La riforma della Giustizia”, in programma alle ore 14,30 all’Auditorium al quale parteciperà il Presidente CNF Mascherin, il Ministro della Giustizia Orlando, il vicepresidente del CSM, il Presidente della commissione giustizia al Senato ed il Presidente dell’ANM, Sabelli, dando così voce ai diversi volti della giustizia.
I workshop del CNF. Durante il Salone, il CNF curerà alcuni workshop tematici. Uno degli argomenti trattati è quello delle misure di sicurezza praticabili presso le sedi della giustizia – sulla scia di quanto accaduto al palazzo di Giustizia di Milano lo scorso 9 aprile – per discutere e valutare quali soluzioni siano in grado di dare risposte certe alla necessità di garantire la libertà di movimento ai cittadini e un ambiente di lavoro sicuro agli operatori del diritto (mercoledì 29 aprile, ore 10,30, sala Basile).
Verrà inoltre presentato il progetto, curato dal CNF in collaborazione con il Dipartimento per le pari Opportunità del Consiglio dei Ministri, diretto all’istituzione di un fondo di solidarietà per la tutela giurisdizionale delle vittime di discriminazione che mira allo scopo di dare effettività al diritto costituzionale di difesa garantendo la possibilità di anticipazione delle spese legali per procedimenti giurisdizionali o amministrativi intrapresi da cittadini lesi da condotte discriminatorie.

 

fonte http://www.dirittoegiustizia.it/news/23/0000073334/Al_via_il_5_Salone_della_Giustizia.html

Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies ed altre tecnologie che ci permettono di riconoscerti. Utilizzando questo sito, acconsenti agli utilizzi di cookies. Per maggiori informazioni, guarda la nostra privacy policy.

Cliccando o scrollando accetti la cookie policy

EU Cookie Directive Module Information