Accedi Registrati

Entra nel sito

Username
Password *
Ricordami

Registrati

I campi contrassegnati con un asterisco (*) sono richiesti.
Nome
Username
Password *
Verifica password *
Email *
Verifica email *
Captcha *

Brevetti +2, al via le domande

Da domani alle 12.00 potranno essere presentate le istanze per accedere all’incentivo (contributo a fondo perduto) che valorizza i brevetti più attuali e i progetti più qualificati che derivano dai risultati della ricerca pubblica e privata.

Brevetti+2, si parte: domani 6 ottobre ore 12.00 tutti davanti al pc per inviare la domanda di agevolazione. Per procedere, le imprese interessate dovranno essersi precedentemente registrate sulla piattaforma telematica di Invitalia, possedere una firma digitale e un indirizzo di posta elettronica certificata (PEC). Esclusivamente chi vanta questi requisiti potrà compilare on line il project plan , collegandosi all'indirizzo che solo domani verrà reso noto da Invitalia, scaricarlo e inviarlo, insieme a tutti i documenti richiesti, all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Le domande saranno esaminate da Invitalia. Come previsto, la documentazione deve essere firmata dal legale rappresentante dell’impresa e includere gli allegati indicati nel project plan. Invitalia esaminerà le domande in base all’ordine di arrivo. La valutazione prevede anche un incontro tra l’impresa e gli esperti di Invitalia.
I requisiti per l’incentivo. Si ricorda che l’incentivo, volto a valorizzare i brevetti più attuali e i progetti più qualificati che derivano dai risultati della ricerca pubblica e privata, consiste in un contributo a fondo perduto fino a un massimo di 140.000 euro che non può superare l’80% dei costi ammissibili. L’agevolazione è istituita a favore delle imprese, anche appena costituite, con sede legale e operativa in Italia, che possiedono almeno uno dei seguenti requisiti: sono titolari o licenziatari di un brevetto rilasciato successivamente al 1° gennaio 2013; hanno depositato una domanda di brevetto successivamente al 1° gennaio 2013; sono in possesso di una opzione d’uso o di un accordo preliminare di acquisto o di acquisizione in licenza di un brevetto rilasciato successivamente al 1° gennaio 2013; sono spin-off accademici costituiti da meno di 12 mesi e titolari di un brevetto concesso successivamente al 1° gennaio 2012.

(fonte: www.fiscopiu.it)

 

 

Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies ed altre tecnologie che ci permettono di riconoscerti. Utilizzando questo sito, acconsenti agli utilizzi di cookies. Per maggiori informazioni, guarda la nostra privacy policy.

Cliccando o scrollando accetti la cookie policy

EU Cookie Directive Module Information