Accedi Registrati

Entra nel sito

Username
Password *
Ricordami

Registrati

I campi contrassegnati con un asterisco (*) sono richiesti.
Nome
Username
Password *
Verifica password *
Email *
Verifica email *
Captcha *

Sulla NASpI la parola al Ministero del Lavoro

Dal Ministero del Lavoro arrivano alcuni chiarimenti in merito alla Nuova prestazione di Assicurazione Sociale per l’Impiego.

La Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori, infatti, aveva avanzato istanza di interpello per sapere se la NASpI possa essere riconosciuta:

  • anche in favore dei lavoratori licenziati per motivi disciplinari;
  • anche in caso di accettazione da parte del lavoratore licenziato dell’offerta di conciliazione “agevolata” ex art. 6, D.Lgs. n. 23/2015.

Con Interpello n. 13/2015, il Ministero ha precisato che appare conforme al dettato normativo considerare l’ipotesi di licenziamento disciplinare quale fattispecie di “disoccupazione involontaria”, con conseguente riconoscimento della NASpI.

Inoltre, si ritiene possibile riconoscere il trattamento indennitario della NASpI anche al lavoratore che accetta l’offerta di conciliazione “agevolata” poiché, non mutando il titolo della risoluzione del rapporto che resta il licenziamento, tale fattispecie è da intendersi comunque un ipotesi di “disoccupazione involontaria” conseguente ad atto unilaterale di licenziamento del datore di lavoro.

fonte http://fiscopiu.it/news/sulla-naspi-la-parola-al-ministero-del-lavoro?utm_source=MAILUP&utm_medium=mail&utm_campaign=NLquotidiana_28_aprile_2015

Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies ed altre tecnologie che ci permettono di riconoscerti. Utilizzando questo sito, acconsenti agli utilizzi di cookies. Per maggiori informazioni, guarda la nostra privacy policy.

Cliccando o scrollando accetti la cookie policy

EU Cookie Directive Module Information